Menu


Dischi


Etichette

 
 


Homepage

GIUGNO:
lunedi 15 - Zebulon
lunedi 22 - Nublu
mercoledi 24 - Zebulon
lunedì 29 - Nublu

LUGLIO:
giovedì 02 - Joe's Pub
lunedi 06 - Nublu
giovedi 09 - Joe's Pub
lunedì 13 - Nublu
giovedì 16 - Joe's Pub
lunedi 20 - Nublu
giovedi 23 - Joe's Pub
lunedi 27 - Nublu
giovedì 30 - Joe's Pub

   

August 1, 2009
inglisc

Oggi mi ha intervistato la National Public Radio per un programma della domenica pomeriggio.Si sentirà in tutti gli Stati Uniti.Il mio inglese non è proprio ortodosso ma riesco a spiegarmi abbastanza bene anzi il limite lo vivo come un vantaggio.Di solito se parlo la mia lingua tendo a divagare parecchio girando intorno alle cose mentre l’inglese mi costringe all’estrema sintesi e a volte escono frasi a effetto.Alla domanda “cosa vuoi comunicare con le tue canzoni?” in Italiano mi dilungherei in tentativi inutili di dare un senso alla cosa invece in inglese mi è uscita “I want to comunicate comunication” e mi è sembrata la risposta che si avvicina di più al senso vero di quello che provo a comunicare con le canzoni.Poi mi ha chiesto “cosa prova uno cresciuto con il rap trovandosi a fare concerti a Neww York?” e io ho risposto “it’s like for an american priest to go to celebrate in Vatican” e anche questa è piaciuta,meno male.L’inglese che so l’ho imparato con le canzoni e grazie a una ottima professoressa del liceo che si chiamava Di Veroli e che entrava in classe e da quel momento era vietato dire una parola in italiano fino alla campanella.Era una veramente brava,penso che ora sia in pensione.Aveva la passione dell’insegnamento che è una fortuna per una classe,una fortuna abbastanza rara.Essendo ebrea ci parlava spesso del suo popolo e delle sue tradizioni e facendolo in inglese si finiva per imparare le due cose insieme.Ogni tanto mentre parlo inglese con qualcuno ci penso alla vecchia Di Veroli e penso che sarebbe contenta.Veramente ci penso e non so se capita a tutti ma io davvero penso che sia una vera fortuna imbattersi in bravi insegnanti che abbiano la passione per l’insegnamento e che alla domanda “cosa vuoi insegnare con il tuo mestiere?” risponderebbero “voglio insegnare ad imparare”.